Gestire un marchio di gioielli sostenibile con Gina Melosi

Running Sustainable Jewellery with Gina Melosi

Per Gina Melosi, la gioielleria non è solo estetica: l'impatto è altrettanto importante. Da quando hanno lanciato la loro etichetta omonima nel 2011, hanno messo in pratica queste convinzioni. Nell'ultimo decennio hanno stimolato la rivoluzione sostenibile del settore, richiedendo materiali riciclati e risorse estratte in modo equo. In una conversazione con Aequem, Gina entra nei dettagli sulla storia del suo marchio e su cosa riserva il futuro per l'industria della gioielleria sostenibile.

Gestire un marchio di gioielli sostenibile con Gina Melosi

Ciao Gina, spero che tu stia bene, è un piacere parlare con te! Potresti iniziare raccontandoci un po' di te e cosa ti ha spinto a lanciare un marchio di gioielli sostenibile?
Studiavo design di gioielli e ho sempre voluto fare le mie cose, realizzare le mie creazioni. Avevo delle idee con cui stavo lavorando al mio progetto finale per il mio master e ho sentito che valeva la pena svilupparlo nella mia prima collezione. Ma volevo anche essere molto consapevole di ciò che sto mettendo in giro e di come lo sto creando, quindi prima di avere le basi per la prima collezione e finire di creare i miei progetti, ho impiegato molto tempo e ricerche sull'approvvigionamento i materiali e osservando ciò che era disponibile all'interno dell'industria e quale fosse lo stato generale e la salute nelle pratiche ambientali e sostenibili.
Anche all'interno della mia vita personale, i valori sostenibili erano qualcosa di veramente importante per me. Anche se non avevo davvero idea di come avviare o gestire un'impresa, sentivo che quei valori erano intrinseci a me all'inizio in termini di come volevo presentarmi e creare il mio lavoro.
Gina Melosi Aequem.com 
Hai lanciato nel 2011. Hai notato un cambiamento nel settore da quando hai fondato il tuo marchio?
Sì, ce l'ho, il che è fantastico! All'interno del settore, e anche nella consapevolezza dei consumatori, vedo molti cambiamenti. C'è sempre qualcosa che possiamo fare, non solo in questo settore ma anche in altri, penso che sicuramente la consapevolezza stia crescendo. I social media erano a malapena una cosa quando ho iniziato, avevo a malapena un sito web. Quindi, ho cercato di trovare un modo per esprimere quello che stavo facendo, come lo stavo realizzando e quali materiali stavo usando. Ma anche la lingua sembrava davvero goffa e nella sua infanzia. Non è che non ci fossero discussioni su questo nel settore della gioielleria, ma ora sembra che la conversazione stia crescendo di sicuro. Abbiamo oro certificato Fairtrade, estratto in modo equo. I clienti sanno di più sui materiali di provenienza etica, sui materiali coltivati ​​in laboratorio. 
Le persone mi chiedono di più da dove vengono le cose. Spesso le persone hanno sentito qualcosa ma non ne sanno molto, quindi sono desiderose di conoscere il processo o cosa potrebbe effettivamente significare qualcosa. Penso che stiamo ancora imparando come avere queste conversazioni e discussioni, ma c'è sicuramente più interesse e consapevolezza. Lo vedi anche nel settore della moda in termini di marchi con le loro pratiche ambientali. Penso che in generale ci sia una crescente preoccupazione e consapevolezza, quindi possiamo solo provare a fare di più. Soprattutto quando i grandi giocatori fanno cambiamenti al loro livello.
Come hai sviluppato la tua estetica?
Sta cambiando continuamente in termini di raffinamento e definizione. Quindi, all'inizio non sapevo esattamente cosa sarebbe stato - avevo lavorato nell'arte e nella musica, quindi la mia ispirazione è venuta dall'arte e dal background artistico, meno dal design. Quando ho iniziato a creare gioielli, ho acquisito competenze più tecniche su come realizzare oggetti. Solo nel periodo in cui ho iniziato a frequentare un master ho iniziato a esaminare il design effettivo dei gioielli. Quella base di ricerca era qualcosa che mi sono reso conto che mi piaceva molto: imparare cose nuove. Ho trascorso due anni in questo master per sviluppare idee.
Ma è iniziato in modo molto ampio, in termini di ornamento, cosa significa, ho iniziato a restringere il campo a forme più estreme di ornamento del corpo e modifica del corpo. L'ho trovato affascinante, quella è stata la mia prima strada verso la progettazione di gioielli. Immagino che da allora sia stato allora che ho iniziato l'attività. Molto viene dalla mia vita e dal tentativo di dargli un senso. Questo viene da me che disegno, fotografo e leggo, e poi forse è a questo punto della mia vita in questo momento. Creare qualcosa come risposta alle domande che ho. L'ispirazione può venire da tanti posti. In questo momento, sto lavorando con la natura in una residenza artistica per creare nuovi pezzi e una nuova collezione. 
La mia residenza d'artista è in un posto a La Gomera nelle Isole Canarie, e sto facendo una residenza d'arte per il mese di maggio. Inizialmente avevo un paio di artisti qui, un artista e un pittore, ma ora sono solo io a darmi il tempo da solo per stare con ciò che mi circonda e con i miei pensieri.  
Gina Melosi Aequem.com
I marchi di moda sostenibile come il tuo utilizzano un'interessante combinazione di materiali sostenibili. Puoi approfondire i materiali che usi e perché?
La mia prima collezione era di argento riciclato, era un po' più difficile raccogliere quel materiale all'epoca. Ma ora è molto più diffuso e molti più gioiellieri lo usano - è fantastico che sia più facilmente disponibile, e questo porta anche a tutta un'altra discussione perché alcuni gioiellieri non vogliono usare materiali riciclati, vogliono usare abbastanza estratti . Ma questo fa parte di una discussione più ampia!
Ho sempre pensato che ci fosse già così tanta roba là fuori nel mondo. Per molto tempo, sono stato interessato a comprare vestiti vintage e fare cose a casa con le cose che avevo già. Immagino che questo sia uno sviluppo di quello. Se riesco a creare oggetti che mi piacciono davvero e che hanno un significato concettuale davvero forte per me, allora mi sforzerò di farlo. Nel tempo, questa ricerca sull'approvvigionamento etico dei materiali si è ampliata, quindi sono disponibili più opzioni. Ho cercato di creare la mia prima collezione con oro da estrazione equa, dall'anno scorso per me era qualcosa in lavorazione. Ci sono molti posti da cui prenderei materiale e sono sempre alla ricerca di qualcosa che si adatti a un particolare design.
Gina Melosi Aequem.com
La trasparenza è rara nel settore della moda, ma è qualcosa che ti appassiona. Perché l'onestà e la trasparenza sono così importanti per la moda sostenibile?
Per quanto mi riguarda, potrei fare cose che non mi appassionano, o che non mi interessano molto, ma non ne vedo il punto! Per me, perché farlo se non ho una connessione con esso. Potrei fare un altro lavoro, ma se ho intenzione di dedicarci così tanto tempo ed energie, dovrei fare qualcosa che mi faccia sentire bene e posso sempre cercare di fare bene e fare meglio. È importante per me personalmente perché penso che abbia più onestà e integrità, immagino che ci tenga a questo nella mia pratica artistica. 
Più in generale, è diverso per tutti, ma penso che i consumatori stiano diventando più esperti e più informati e se vogliamo apportare dei cambiamenti positivi ci deve essere qualcosa a sostegno. Da parte nostra, prendendo la nostra iniziativa e cercando di migliorarla, e dal lato del consumatore, comprando le cose giuste. Ovviamente sono anch'io un consumatore quindi cerco di fare attenzione a cosa significa. Ciò che significa per tutti è diverso, ma cerco di sostenerlo in qualunque cosa io faccia. Sul mio sito web posso sempre aggiungere ulteriori informazioni, ma questo è qualcosa su cui sto lavorando!
Torna all'integrità, posso sempre migliorare e fare un lavoro migliore. Ci sono sempre modi in cui posso migliorare e fare un lavoro migliore. Nel mio caso non è proprio una tendenza, quindi cerco di trovare un modo per dire che questo è stato intrinseco al marchio sin dal primo giorno.
Grazie Gina per aver dedicato del tempo a parlare con noi, è stato affascinante apprendere di più sul tuo marchio e su come funziona l'industria della gioielleria sostenibile.
Shop tutti i gioielli Gina Melosi ad Aequem qui, o acquista la nostra selezione qui sotto:
Per contenuti di moda più sostenibili, dai un'occhiata al nostro post Sai cosa succede ai vestiti restituiti? adesso:
Gina Melosi ha restituito i vestiti Aequem.com

Non c'è posto migliore di Aequem per tutte le cose (veramente) sostenibili. Ami le cose belle ma vuoi essere più consapevole? Anche noi! Questo è il motivo per cui abbiamo creato Aequem in primo luogo.

Se vuoi rimanere informato, essere il primo a conoscere le offerte speciali e avere accesso diretto ai migliori prodotti sostenibili controllati e curati da tutto il mondo, iscriviti alla nostra newsletter settimanale tramite il piè di pagina qui sotto.

 

PS Disponiamo solo di prodotti sostenibili sia dal punto di vista sociale che ambientale, quindi puoi fare acquisti con la massima tranquillità! Il nostro imballaggio è riciclato e / o riciclabile e piantiamo anche 10 alberi ad ogni acquisto!

 

Connettiamoci:

INSTAGRAM | FACEBOOK | PINTEREST | YOUTUBE

Per saperne di più

100 Best Organic Restaurants

100 migliori ristoranti biologici

The Best Organic, Vegan and Vegetarian Restaurants in Canada

I migliori ristoranti biologici, vegani e vegetariani in Canada

True Face of Fragrances – What is Behind Your Favourite Aroma?

Il vero volto delle fragranze: cosa c'è dietro il tuo aroma preferito?

Commenti

Diventa il primo a commentare.
Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati.